Varianti alle Fasce Fluviali del PAI

Il quadro conoscitivo contenuto nelle mappe di pericolosità e rischio di alluvione, oltre a costituire il riferimento per la definizione del PGRA, consente di procedere all’aggiornamento delle fasce fluviali e delle linee di assetto del PAI per i corsi d’acqua del reticolo principale del bacino del Po, con priorità per quelli dove i nuovi quadri conoscitivi sono più aggiornati e completi e dove si sono verificati di recente eventi alluvionali.
Il Programma generale delle Varianti alle fasce fluviali del PAI è contenuto nella Parte III A Relazione generale del PGRA.
L’adozione di ciascun Progetto di Variante a scala di asta fluviale, è preceduta dalla pubblicazione di uno Schema di Progetto, al fine di promuovere la partecipazione attiva di tutte le parti interessate all’elaborazione, al riesame ed all’aggiornamento degli strumenti della pianificazione di bacino distrettuale del fiume Po, ai sensi e per gli effetti dell’art. 66, comma 7, lettera c) del D.lgs. 152/2006.
Di seguito sono riportati i corsi d’acqua per i quali è stata avviata la procedura di variante.

PARMA E BAGANZA (adozione della variante con deliberazione n. 4 del 7 dicembre 2016)

ORBA (adozione del progetto di variante con deliberazione n. 6 del 7 dicembre 2016)

BANNA  (adozione del progetto di variante con deliberazione n. 7 del 7 dicembre 2016)

VARAITA (pubblicazione dello schema del progetto di variante con decreto del Segretario Generale n. 67 del 27 aprile 2017)

ORCO (pubblicazione dello schema del progetto di variante con decreto del Segretario Generale n. 102 del 5 giugno 2017)